L’animale uomo

L’animale uomo

Più affascinante della foresta vergine amazzonica: il sistema nervoso centrale.

Umani e scimpanzé, la parentela si stringe.

Ma quanto siamo diversi!

A qualcuno non piacerà, ma la realtà è che l’uomo è una scimmia.

Tuttavia la nostra narcisissima specie non si arrende facilmente a simili umiliazioni concettuali.

O muscoli o cervello.

Si pensava insomma che con l’ evoluzione saremmo andati oltre.               

Nuovi individui si aggirano in città:

L’ apparente è colui che preferisce apparire anziché essere.

Passai accanto a duecento persone e non riuscii a vedere un solo essere umano.

Forma piuttosto che sostanza.                                                                                                    

Combiniamo il dovere intellettuale di accettare la continuità evolutiva con il bisogno di trovare in modo altrettanto evidente

le prove della nostra separatezza e superiorità qualitativa.                                                                      

Non sanno esistere senza il plauso degli altri.

Adamo fu formato dalla polvere della terra, non da una scimmia!

L’attuale versione della razza umana non comprende le questioni astratte perché le serve un contesto,

il caso e l’incertezza sono astrazioni.                                                                                       

Quando i biologi parlano di fitness si riferiscono alla probabilità, calcolata matematicamente,

che ha un certo genotipo di sopravvivere e riprodursi in una popolazione.

Nulla di fondamentale separa l’umanità dall’animalità.

Tecnica

Installazione

Anno

2017

Materiali

Composizione poetica, collage poem, versi liberi.

Dimensioni

Variabili