Venga il tuo regno

Venga il tuo regno

L’opera è strutturata per creare una sorta di smaterializzazione del luogo per la quale è stata pensata, tuttavia è anche un tutt’uno con esso. L’ambiente in penombra è sgomberato da panche e inginocchiatoi, ma questo non fa perdere alla Chiesa della Madonna della Neve il suo carattere di edificio di culto: il vuoto diventa elemento essenziale del divino e necessario per una nuova presa di coscienza dello spazio sacro. Il fruitore è abbagliato da una forte luce che arriva dall’alto; ad avvolgere l’intera scena, accompagnata da un suono melodico e cadenzato, scende una leggera pioggia di bolle di sapone.

Tecnica

Installazione

Anno

2017

Materiali

Alluminio, sapone, casse audio, faretto alogeno